Si è svolta il 12 e 13 Ottobre scorsi la seconda edizione della Medical Device Challenge: una due giornate di sport e solidarietà promossa da Confindustria Dispositivi Medici per sostenere la terapia ricreativa di Dynamo Camp

L’iniziativa:

L’iniziativa, organizzata da Dynamo Academy nell’oasi naturalistica Dynamo Camp a Limestre, si è proposta, quest’anno “non solo di rinnovare il sostegno al Camp”, così come afferma il presidente di Confindustria Dispositivi Medici Massimiliano Boggetti, ma anche di “promuovere una società più inclusiva ed equa, dove trova spazio la cultura della diversità e della sfida per la vita, avviando un percorso di cambiamento, a partire dalle nostre aziende”

I protagonisti:

E proprio in quest’ottica, tra le più importanti novità dell’edizione appena conclusa, vi è stata la partecipazione, al fianco di oltre 150 “giocatori” tra amministratori delegati, top manager e lavoratori delle imprese di dispositivi medici; degli atleti della Fispes, Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali. 

Il nostro team:

Noi di Moretti abbiamo partecipato attivamente ed in duplice veste: da un lato ci siamo messi in gioco in prima persona  prendendo parte ai giochi previsti dalla “challenge”, con una nostra delegazione capitanata da Alessandro Berti, Presidente Nazionale dell’Associazione Ausili di Confindustria Dispositivi Medici, nonché nostro Responsabile Regolatorio e Public Affair.

Dall’altra, mettendo concretamente a disposizione dei partecipanti alla challenge i nostri ausili, costituiti per lo più da carrozzine e stampelle. Grazie ai quali cimentarsi nelle sfide all’insegna dell’inclusione e della reale comprensione delle difficoltà e specificità di ciascuno.

Il valore dell’iniziativa:

Sul valore dell’iniziativa facciamo nostre le parole di Sandrino Porru, presidente Fispes, che ha sottolineato come “l’esperienza di Dynamo è anche capire che sapersi donare porta un grande arricchimento personale, elemento indispensabile per una società che lamenta un crescente depauperamento di valori nei più variegati settori sociali” 

Insomma, una due giorni davvero densa, un’occasione unica in cui le aziende coinvolte hanno potuto confrontarsi direttamente con il mondo della disabilità e dello sport, assegnando un nuovo valore all’avanzamento tecnologico, inteso come risorsa per il miglioramento della vita delle persone. Nell’oasi Dynamo niente è impossibile e sono i sogni a dare forma al mondo, per un domani sempre più inclusivo e capace di accogliere e valorizzare ogni diversità. 

Mostra il contenuto completo

Autore Visualizza notizie

Redazione
Redazione

Moretti Service and Consulting è un’agenzia di comunicazione specializzata in ambito healthcare. MSC è un vero e proprio spin off aziendale, un comparto con competenze specialistiche in ambito comunicazione e marketing in grado di bilanciare le esigenze di distinzione ed innovazione che muovono la presentazione di ogni nuovo progetto con le normative e le codifiche che regolano la proposizione sul mercato di ausili e dispositivi medici.

Precedente Cambia l’ATMOSfera. Da Moretti è arrivata Atmos!
Successiva Disability Manager: una professione che vive il problema
Chiudi
Chiudi