Tra le alterazioni più frequentemente connesse alla sindrome da immobilizzazione vi sono le lesioni o piaghe da decubito.

Tali lesioni coinvolgono i tessuti molli costituiti da cute, sottocute, grasso e muscoli, che rimangono schiacciati tra il materasso o il sedile di una poltrona, e l’osso soprastante. A causarne l’insorgenza è quindi, nei casi più frequenti, l’interruzione del flusso sanguigno per un tempo prolungato.

Le piaghe da decubito sono poi spesso associate a patologie ortopediche o neurologiche, a decorsi post-operatori o a soggetti in stato di coma.

A facilitarne l’insorgenza concorrono poi alcuni fattori: quali l’utilizzo di un materasso o piano di appoggio della seduta troppo rigido; l’incontinenza urinaria o fecale; una magrezza accentuata e tale da determinare la presenza di superfici ossee prominenti; una condizione di sovrappeso od obesità tale da determinare la presenza di un tessuto adiposo scarsamente irrorato.

Tra i primi sintomi di insorgenza delle piaghe vi è l’arrossamento dell’area cutanea, seguito da un progressivo approfondimento della lesione fino al coinvolgimento della sottocute, del tessuto muscolare ed adiposo, fino alla formazione di aree di necrosi nelle fasi più avanzate.

In base al grado di approfondimento della lesione si è soliti classificarla in quattro diversi stadi, in ordine crescente in base alla sua gravità.

La cura e la prevenzione delle piaghe da decubito

La cura e la prevenzione delle lesioni da decubito prevede iter specifici, con cure locali e sistemiche da valutare caso per caso, in termini generali è opportuno prevedere sia il ricorso a manovre di frequente mobilizzazione del paziente che l’utilizzo, costante, di ausili volti a ridurre e ridistribuire la pressione di appoggio.

E proprio con la finalità di rispondere con specificità alle esigenze di prevenzione di tutti coloro che, per malattia, anzianità o decorso postoperatorio; sono costretti ad uno stato di immobilità, Moretti SpA ha aggiornato ed ampliato la propria linea Piuma Up di Levitas.

Il marchio “Piuma Up” firma oggi una gamma ampia, aggiornata e specializzata; di materassi ad aria con compressore, grazie ai quali predisporre una soluzione antidecubito dinamica, per pazienti con lesioni da decubito fino al quarto stadio. 

La linea Piuma Up di Levitas by Moretti SpA

La linea si propone di rispondere con specificità anche alle casistiche più problematiche e complesse e si sostanzia di sette diversi kit composti da materasso, compressore e coperta coprimaterasso.

La gamma “Piuma Up” offre quattro diverse soluzioni: Piuma Up 1 e 2 per i livelli di decubito fino al II stadio e Piuma Up 3 e 4  per i livelli elevati. I prodotti della linea Piuma Up 3 e 4 includono sette diverse tipologie di kit composti da materasso, compressore e coperta imbottita.

Piuma Up 3

I kit “Piuma Up 3” prevedono materassi ad aria da 5 pollici (pari circa a 13 cm), pensati per lesioni da decubito fino allo III stadio; o materassi ad aria da 8 pollici ( pari circa a 20,5 cm), idonei a lesioni da decubito fino allo IV stadio.

I materassi dei kit Piuma Up sono inoltre disponibili in 2 versioni: nylon/pvc o nylon/TPU e compressore manuale dotato di funzione statica/alternata ed allarme bassa pressione sia sonoro che visivo. 

Piuma Up 4

I kit “Piuma Up 4”, invece, sono pensati per lesioni da decubito fino allo IV stadio e prevedono materassi ad aria da 8 pollici (pari circa a 20,5 cm) in nylon/pvc o nylon/TPU  e compressore digitale dotato di funzione statica/alternata , “max firm” e “seduta” oltre ad  allarme visivo e sonoro per problematiche di bassa pressione, mancanza di corrente o service (malfunzionamento). 

Con la funzione “seduta” il compressore regola il gonfiaggio del materasso privilegiando alcune zone per offrire un sostegno ottimale; con la funzione “Max firm”, il materasso si gonfia completamente, al pari di un normale materasso, così da facilitare le operazioni di pulizia e manutenzione.

Il compressore “Piuma Up 4” permette inoltre di selezionare la durata di un ciclo, definendo la durata dell’alternanza secondo quattro diversi tempi di gonfiaggio e sgonfiaggio; ed accedere al pannello di controllo del compressore mediante un tasto di sblocco di sicurezza. 

I materassi si compongono di 17 elementi di cui 8 microforati, nel caso del materasso da 13 centimetri; e di 20 elementi di cui sempre 8 microforati, nel caso del materasso da 20,5 centimetri. 

Tutti i compressori si collegano in modo facile ai materassi grazie alla presenza di connettori rapidi, dotati anche di tappo di chiusura per la funzione di trasporto (grazie ai quali movimentare agevolmente il materasso disconnesso dal compressore, senza che questo si sgonfi rapidamente); la presenza di una valvola CPR per uno sgonfiaggio rapido di emergenza; e la possibilità di selezionare una funzione statica o alternata, grazie alla quale ottenere un effetto massaggiante, mediante compressione ciclica delle diverse zone del corpo, con sola staticità dei primi tre elementi che fungono da cuscino.

A completare il kit è la presenza di una coperta imbottita in PU biocompatibile, impermeabile, traspirante, verificata secondo le norme europee di reazione al fuoco e dotata di zip su tutti e quattro i lati per una facile rimozione e pulizia.

Come optional, la gamma, infine, prevede una coperta “stretch” bielastica ed antimicrobica, anch’essa impermeabile, traspirante e verificata secondo le norme europee di reazione al fuoco. 

Per maggiori informazioni sui kit Piuma Up 3 e 4 a marchio Levitas di Moretti SpA contattaci o rivolgiti al rivenditore Moretti più vicino a te. 

Show Full Content

About Author View Posts

Redazione

Moretti Service and Consulting è un’agenzia di comunicazione specializzata in ambito healthcare. MSC è un vero e proprio spin off aziendale, un comparto con competenze specialistiche in ambito comunicazione e marketing in grado di bilanciare le esigenze di distinzione ed innovazione che muovono la presentazione di ogni nuovo progetto con le normative e le codifiche che regolano la proposizione sul mercato di ausili e dispositivi medici.

Previous Moretti SPA ringrazia i dipendenti con un bonus di 500 euro
Next Scelta della carrozzina: obiettivi, problematiche e conoscenza delle novità presenti sul mercato.
Close
Close