Quando la nostra mobilità si riduce, a causa dell’avanzare dell’età o di uno stato di disabilità o malattia, il ricorso ad un ausilio diviene spesso indispensabile. 

Il giusto ausilio è il passe-partout per conquistare importanti spazi di autonomia ed un componente fondamentale in grado di garantire un maggior confort e benessere nella quotidianità dei nostri cari. 

Scegliere il più confacente ai bisogni dei nostri famigliari non è però sempre semplice, in particolare modo quando gli spazi domestici e non, in cui gli ausili dovranno transitare con frequenza, prevedono ascensori, porte o passaggi stretti.

In questi casi lo spettro di scelta si riduce notevolmente, concentrando la nostra attenzione su soluzioni in grado di garantire un ingombro ridotto senza rinunciare al confort.

Stesso confort, ingombro ridotto

Nel caso ad esempio della scelta di una carrozzina pieghevole ad autospinta per disabili ed anziani, esistono alternative ad ingombro ridotto in grado di mantenere l’efficienza di una carrozzina di dimensioni standard. 

Carrozzine ed ingombro ridotto

Se mettiamo in relazione la “standard” modello Start presente nel portafoglio d’offerta Ardea by Moretti con la carrozzina ad ingombro ridotto “Skinny”, vediamo come, nella seconda, la struttura sia stata ridisegnata ed ottimizzata per recuperare ogni centimetro di spazio possibile. Le ruote, ad esempio, sono state poste sotto il sedile e non verso l’esterno, recuperando diversi centimetri in larghezza. La seduta invece, disponibile in diverse misure, prevede una minima di 40 centimetri, pur garantendo una portata massima di ben 110 kg ed un ingombro massimo della carrozzina entro i 50 cm. 

Un valore, quest’ultimo, che qualifica ingombro davvero ridotto, permettendo un risparmio di 8 cm rispetto ai 58 cm della carrozzina standard. 

Skinny è poi dotata di un doppio foro per essere trasformata in modello da transito, così da ridurne ulteriormente l’ingombro.

L’alternativa da transito a Skinny è poi costituita da Skinny Go, sorella della precedente per tipologia di telaio, a crociera singola ed in acciaio verniciato; per la seduta e lo schienale in nylon nero imbottito e lavabile, e per la presenza di pedane estraibili e regolabili in lunghezza. Skinny Go, a sua volta trasformabile in autospinta, è la soluzione di mobilità più pratica per chi si sposta accompagnato da un caregiver o un famigliare, e vuole agevolmente accedere a spazi stretti, senza dover necessariamente richiudere la propria carrozzina. 

Deambulatori ad ingombro ridotto

Oltre alla carrozzine l’universo degli ausili per la mobilità prevede soluzioni ad ingombro ridotto anche, ad esempio, in relazione a deambulatori e rollator

Anche in questi casi infatti, l’obiettivo è offrire una valida alternativa agli ausili di dimensioni standard, mantenendone l’efficienza e riducendone il volume. 

Nei deambulatori problematiche di ingombro si possono ed esempio presentare nel caso dei deambulatori con appoggio sottoascellare, di altezza ed ampiezza spesso importante. 

linea deambulatori Click

La linea Mopedia by Moretti ha quindi previsto, nella linea di deambulatori antibrachiali e sottoascellare Click, un modello ad ingombro ridotto. In grado di adattarsi al meglio a corporature minute o a chi necessita di un supporto grazie al quale spostarsi in sicurezza in spazi ristretti. 

Il deambulatore sottoascellare Mini della linea Click è regolabile da un’altezza minima di 1050 mm ad una massima di 1350 mm, ha una distanza regolabile per gli appoggi sottoascella estensibile da un minimo di 305mm ad un massimo di 365 ed un ingombro laterale massimo di 575mm

Rispetto al modello standard della linea Click, a parità di portata massima di 130 kg, consente un considerevole risparmio di spazio, sia in altezza che in larghezza.

Rollator ad ingombro ridotto

Un altra tipologia di ausili spesso interessata da problematiche di ingombro è poi rappresentata dai rollator. Essi costituiscono un prezioso aiuto a cui ricorrere per muoversi in autonomia in spazi esterni e spesso necessitano di dimensioni ridotte per potersi meglio adattare ad esigenze metropolitane quali il trasporto in ascensore o il carico e lo scarico dall’automobile, o dai mezzi pubblici. 

Anche in questo caso, l’offerta Moretti, ha previsto una versione Mini nel proprio portafoglio d’offerta, costituita modello Mini-Atlante by Mopedia

Il mini-rollator, pur garantendo una portata massima di ben 100 kg, ha dimensioni ridotte in altezza, regolabile da un minimo di 71 ad un massimo di 84 cm, ed in larghezza, con soli 64 cm di ingombro contro i 69 del rollator Atlante Standard.

A contribuire alla riduzione delle dimensioni vi è una riduzione di ben 5 cm del diametro delle 4 ruote, che passano così da 20 a 15 cm di diametro; a completamento di un telaio che pur ottimizzato per dimensioni mantiene inalterate le proprie caratteristiche di stabilità e maneggevolezza.

Atlante, sia in versione Standard che nel modello Mini, è dotato di due ruote anteriori piroettanti e 2 posteriori fisse, collegate al sistema frenante. Il freno può essere utilizzato come freno semplice o freno di stazionamento. Il rollator è poi fornito di freno ad entrambe le impugnature di spinta e si aziona tirando delicatamente la maniglia verso l’alto; spingendo le maniglie verso il basso fino al bloccaggio è invece possibile azionare il freno di stazionamento.

Atlante è infine dotato di cestino porta oggetti ed impugnature anatomiche regolabili in altezza e complete di catarifrangente. E’ semplice da richiudere, ha schienale imbottito in EVA e seduta imbottita e rivestita in PVC.

Per maggiori informazioni sulla gamma di articoli ad ingombro ridotto by Moretti rivolgiti alla tua ortopedia e sanitaria di fiducia. 

Mostra il contenuto completo

Autore Visualizza notizie

Redazione
Redazione

Moretti Service and Consulting è un’agenzia di comunicazione specializzata in ambito healthcare. MSC è un vero e proprio spin off aziendale, un comparto con competenze specialistiche in ambito comunicazione e marketing in grado di bilanciare le esigenze di distinzione ed innovazione che muovono la presentazione di ogni nuovo progetto con le normative e le codifiche che regolano la proposizione sul mercato di ausili e dispositivi medici.

Precedente Nuovo MDR ed elettromedicali: le responsabilità di verifica si estendono alle norme elettriche.
Successiva 5 cose per andare d’accordo con una carrozzina
Chiudi
Chiudi