Come stiamo facendo fronte all’emergenza sanitaria in corso, sorgente di cambiamento radicale e profondo.

“I nostri valori sono i parametri che non perdiamo mai di vista nel valutare la bontà delle nostre azioni”.

Quando dalla Cina ci sono arrivate le prime notizie di una possibile pandemia all’orizzonte, ci siamo riletti a voce alta questo capoverso del nostro Company Profile, abbiamo fatto un bel respiro e ci siamo subito messi al lavoro.

Ci siamo ripetuti i nostri valori fondanti: i concetti di “rispetto” e “responsabilità” nei confronti dei nostri collaboratori interni, della nostra rete vendita, dei nostri clienti e dei destinatari finali dei nostri prodotti. Ed abbiamo quindi individuato, con prontezza ed efficacia, nuove strategie.

Nuove strategie

Nuovi obbiettivi e nuovi modus operandi volti da un lato alla massima tutela della salute e della sicurezza di tutti i soggetti coinvolti e dall’altro a rispondere con tempestività alle esigenze incalzanti dell’emergenza sanitaria in arrivo.

Come organizzazione ci proponiamo da sempre di contribuire concretamente al miglioramento delle condizioni di vita di anziani e persone con disabilità motorie. Ed in questo contesto di straordinaria emergenza, ci sentiamo chiamati proprio ad unire lo straordinario all’ordinario. 

Unire lo straordinario all’ordinario

In altre parole, oltre a far fronte con la massima tempestività alle richieste di fornitura di dispositivi medici ed ausili, necessari a contrastare la SARS-Cov-2, abbiamo ritenuto imprescindibile, in particolar modo in questo momento di difficoltà, garantire continuità di servizio ed assistenza a tutti coloro che vivono una condizione di disabilità.

La sfera del necessario

I nostri prodotti per gli anziani, gli infortunati, le persone con disabilità motorie appartengono infatti alla sfera del necessario, dell’inderogabile, dell’essenziale e, proprio a questo scopo, oltre a dare continuità al nostro lavoro ci siamo occupati di avviare un dialogo con le istituzioni, dando voce agli interessi dei destinatari finali dei nostri ausili. 

Non una ripresa ma un mondo nuovo

Siamo coscienti che la pandemia in corso abbia determinato un cambiamento profondo e radicale a livello globale: uno stravolgimento di fronte al quale non ci sarà una ripresa ma un mondo nuovo.

In quest’emergenza vediamo quindi un vettore in grado di traslarci a gran velocità verso un futuro che è già iniziato.

Oggi, come singoli individui prima ed organizzazione poi, ci sentiamo chiamati a mettere le nostre forze, il nostro coraggio e l’inventiva che ben descrive la nostra italianità al centro di un nuovo progetto, di un nuovo modo di fare impresa.

Un progetto che metterà al centro le persone perseguendo il benessere della comunità e che oggi poggia ben saldo su due parole: “responsabilità” e “rispetto” con cui continueremo a valutare la bontà del nostro operato.

Show Full Content

About Author View Posts

Redazione
Redazione

Moretti Service and Consulting è un’agenzia di comunicazione specializzata in ambito healthcare. MSC è un vero e proprio spin off aziendale, un comparto con competenze specialistiche in ambito comunicazione e marketing in grado di bilanciare le esigenze di distinzione ed innovazione che muovono la presentazione di ogni nuovo progetto con le normative e le codifiche che regolano la proposizione sul mercato di ausili e dispositivi medici.

Previous Consigli per runner e non! Il Centro Ortopedico Nizza offre un esame innovativo ed importante.
Next Ripristino dell’Assistenza Protesica Territoriale: Abbiamo aperto un canale di dialogo con le istituzioni
Close
Close